Year 2018 (per 100,000 inhabitants) Il tasso di incidentalità stradale per le regioni italiane è calcolato come rapporto tra il numero degli incidenti stradali e la popolazione residente (per 100.000). Tipo di … Nel 2018 sono stati 172.344 gli incidenti stradali con lesioni a persone in Italia, in calo rispetto al 2017 (-1,5%), con 3.325 vittime (morti entro 30 giorni dall’evento) e 242.621 feriti (-1,7%). INCIDENTI STRADALI Anno 2018 ! Crescono (+10,5%) i morti su autostrade (i 43 morti di Genova sul Ponte Morandi sono compresi nella statistica), mentre scendono quelli all’interno dei centri abitati (-4,4%) e sulle strade extraurbane (-1,2%). Istat, diminuiscono gli incidenti ma aumentano i morti: la distrazione fra le prime tre cause. Incidenti stradali 2016 Vittime 2016 Incidenti stradali 2017 Vittime 2017 Guida sotto l'influenza dell'alcol (Artt. Vittime incidenti stradali: i dati che sono stati diffusi da ACI e ISTAT parlano chiaro e lasciano intravedere un miglioramento per quanto riguarda la sicurezza stradale in Italia.. Nel primo semestre 2018 è stato registrato un calo, sia di incidenti con lesioni che … Preoccupano i primi dati del 2019. Stabili le percorrenze autostradali: +0,4%, con oltre 84 miliardi di km percorsi. Aumenta (di poco) la mobilità Il Rapporto 2018 relativo alla “Produzione di statistiche sull’incidentalità nei trasporti stradali, anche con riferimento alla tipologia di strada”, redatto da esperti di settore nell’ambito del “Gruppo di lavoro sulle statistiche relative all’incidentalità, ai trasporti ed alle infrastrutture stradali”, si compone: A) di un documento introduttivo di presentazione (cfr. PERCHÉ? e normativa Obiettivi, Direzione Generale per i sistemi informativi e statistici, Uffici di Diretta Collaborazione del Ministro, Dipartimento per i Trasporti, la Navigazione, gli Affari Generali ed il Personale, Dipartimento per le Infrastrutture, i Sistemi Informativi e Statistici. Incidenti Stradali 2006 Incidenti Stradali 2005 Dal 1941 al Corpo Nazionale dei Vigili del fuoco, prima frammentato nei vari corpi comunali, sono stati affidati compiti sempre più vari e complessi, al passo con lo sviluppo del Paese. L’aumento dei morti ha riguardato, in modo particolare, ciclomotoristi (108; +17,4%) – che si confermano tra le categorie più a rischio – e pedoni (609; +1,5%). Con riferimento ai dati diffusi dall’ISTAT per il 2018, nel nostro Paese il numero degli incidenti che hanno provocato gravi danni a persone sono stati complessivamente 172.334. Giovani 15/24 anni e anziani 70/74 prime vittime; bambini in diminuzione. Vai al contenuto principale. Le statistiche provinciali elaborate da ACI e Istat , indicano Genova “ maglia nera ” nella triste classifica delle morti su strada (+37 vittime, a causa del crollo del Ponte Morandi). Nel 2018 le sanzioni per le violazioni al Codice della Strada si sono ridotte complessivamente del 4,4%, (anche a causa della diminuzione dei controlli da parte delle Forze dell’Ordine), le voci principali, oltre al superamento dei limiti di velocità, vedono ai primi posti l’inosservanza del rispetto della segnaletica (365.697; -6,6%), seguita da mancato uso delle cinture di sicurezza e dei sistemi di ritenuta dei bambini (202.941; -0,03%) e uso improprio del cellulare alla guida (136.950; -6,1%). Per le donne frequenze maggiori per le età 70-84 (179). cartella “16 - MIT - Decreto G.d.l. Statistiche incidenti stradali 2018. INCIDENTI STRADALI CON LESIONI A PERSONE. E’ fondamentale, infine, una maggiore attività di controllo”. Nel periodo gennaio-giugno 2018 si stima che gli incidenti stradali con lesioni a persone in Italia siano stati 82.942. Incidenti stradali con lesioni alle persone. VITTIME (MORTI ENTRO TRENTA GIORNI) 0. pedoni vittime *2018. I dati pubblicati sono provvisori e diffusi in base all'art. Il calo -1,6% dei morti nel 2018, recupera solo in parte il peggioramento del dato del 2017 che fece segnare una crescita del 2,9% delle vittime mortali. Covid-19 ferma mobilità e sinistri, Osservatorio e-commerce 2019: ricerche in crescita del 14% rispetto al 2018, ACI-ISTAT: incidenti stradali primo semestre 2019: aumentano i morti (+1,3%) diminuiscono incidenti (-1,3%) e feriti (-2,9%), ACI: gli incidenti stradali 2018 nelle province italiane, Droga: la DCSA pubblica la Relazione Annuale 2019 con i dati della lotta alla droga del 2018. One person died in this three-car crash. “Per monitorare il fenomeno e fornire un utile supporto alle decisioni, sarà necessario intensificare gli sforzi, anche in vista dei nuovi target per la sicurezza stradale previsti nell’agenda 2030. In ripresa la mobilità: lo scorso anno le prime iscrizioni di veicoli sono aumentate dell’1% rispetto al 2017, mentre il parco veicolare dell’1,3%. Tra le probabili cause il fatto che, nei mesi di giugno e luglio, il sistema Tutor sia stato inattivo. clicca sull’immagine per ingrandirla. La rilevazione ha come riferimento normativo la Decisione del Consiglio europeo n. Incidenti Istat 2018 Numeri complessivamente leggermente positivi. ... ufficiostampa@istat.it. Debole il contrasto all’uso del cellulare, all’alcol e al crescente consumo di cocaina fra i conducenti Gennaio e Febbraio, viceversa, i mesi con il minor numero di incidenti, Febbraio anche con il minor numero di morti. (cfr. DOVE? “Rispetto allo scorso anno registriamo, purtroppo, un aumento delle vittime delle categorie vulnerabili, in particolare tra i pedoni – ha dichiarato Angelo Sticchi Damiani, presidente dell’Automobile Club d’Italia. ... di dimezzare il numero di morti in incidenti stradali entro il 2020. (ANSA) – ROMA, 16 DIC – Nel 2020 l’Istat registra il crollo record di incidenti, feriti e vittime sulle strade italiane. Giugno e luglio quelli con più incidenti nel complesso, (rispettivamente 16.755 e 16.856). La riduzione media annua del numero di vittime della strada del nostro Paese, poi, pari a 2,6% nel periodo 2010-2018, è inferiore a quanto stimato per l’obiettivo europeo – ormai irraggiungibile – di dimezzare il numero di morti in incidenti stradali entro il 2020. Prime cause: distrazione, mancata precedenza e velocità elevata ... ormai irraggiungibile – di dimezzare il numero di morti in incidenti stradali entro il 2020. 25 luglio 2019. Osservatorio incidenti stradali. Statistiche sulla incidentalità nei trasporti stradali, anche con riferimento alla tipologia di strada - edizione 2018, Uffici di diretta collaborazione del Ministro, Servizi informatici per operatori professionali, Rimborso versamenti postali errati per pratiche di motorizzazione, 3 - Polizia Stradale - Arma dei Carabinieri, 5 - MIT - Programmi di sicurezza stradale, 7 - ACI - Incidentalità rete viaria principale, 8 - Sottogruppo di lavoro geolocalizzazione incidenti, 10 - INAIL - Infortuni sul lavoro con mezzo di trasporto utilizzato, 15 - Contributo UniNa Federico II - Fondazione Guccione, 16 - MIT - Decreto G.d.l. Agosto mese più pericoloso La rilevazione riguarda gli incidenti stradali verificatisi nell'arco di un anno solare sull'intero territorio nazionale, verbalizzati da un'autorità di polizia, che hanno causato lesioni alle persone (morti entro il 30° giorno e feriti). Infodata; 21 ottobre 2018; I guidatori del Sud Italia fanno meno incidenti di quelli del Nord. In città e in autostrada sono diminuiti anche i feriti (169.573 e 15.440 rispetto a 174.612 e 15.844 del 2017, pari a -2,9 e -2,5%). Tra tutti i conducenti coinvolti in incidenti, è particolarmente alto il numero di quelli tra i 40 e i 49 anni (21%), seguiti dai giovani tra i 20 e i 29 anni (19%) ma si registrano proporzioni elevate anche tra i più anziani (8% con età 70 anni e più). Nel complesso, gli utenti vulnerabili rappresentano circa il 50% dei decessi (1.621 su 3.325). “Il quadro dell’incidentalità stradale negli anni recenti riflette una diffusa situazione di stagnazione, con un arresto nei guadagni in termini di vite umane” ha affermato Gian Carlo Blangiardo, presidente dell’Istat. Condividi su Facebook. Morti e feriti in incidenti stradali ... edizioni ottobre 2014 - dicembre 2018. Rispettivamente 472 incidenti, 9 morti e 665 feriti, in media, ogni giorno. Gli incidenti stradali nel 2018: i numeri. Nel 2018 si sono registrate 1.420 vittime tra conducenti e passeggeri di autovetture (-3%), 685 tra i motociclisti (-6,8%), 219 tra i ciclisti (-13,8%). Statistiche incidenti stradali 2018 . Nel 2018 è diminuito il numero di incidenti su strade urbane (126.701; -2,9%) e autostrade (9.372; -0,2%), mentre è aumentato sulle extraurbane (36.271; +3,4%). 0. (KATU News photo) Nel 2019 si sono verificati in Molise 555 incidenti stradali che hanno causato la morte di 28 persone e il ferimento di altre 913. Sulle strade urbane la prima causa di incidente è il mancato rispetto di precedenza o semafori (17%), seguito dalla guida distratta (14,9%); sulle strade extraurbane la guida distratta o andamento indeciso (20,1%), velocità troppo elevata (14%) e mancata distanza di sicurezza (13,8%). Distrazione, mancato rispetto della precedenza o del semaforo, velocità troppo elevata si confermano, anche nel 2018, le prime tre cause di incidente (complessivamente il 40,8% delle circostanze). Questi i dati essenziali del Rapporto ACI-ISTAT, che anche quest’anno viene diffuso alla vigilia dell’esodo estivo. Diminuiscono i morti in incidenti stradali in Italia. Rapporto 2018. Morti: aumentano giovani, anziani, ciclomotoristi e pedoni. incidenti stradali: le ultime statistiche di aci e istat ACI e Istat , con l’aiuto delle rilevazioni della Polizia Stradale e dei Carabinieri , hanno registrato, in via preliminare, un lieve ma significativo aumento delle vittime sulle strade rispetto al primo semestre 2018 : +1,3% . 186 e 186 bis) 2.579 58 2.912 57 Totale incidenti stradali, vittime e feriti (a) 31.832 1.257 30.151* 1.253* Incidenti, vittime e feriti alcol correlati sul totale (%) 8,1 4,6 9,7 4,5 PER FORNITURA DATI ED … "Presentazione Rapporto”) e delle seguenti Relazioni: Completa il Rapporto 2018 un’ulteriore cartella, contenente file di documenti che illustrano la normativa relativa alla programmazione strategica ministeriale, comprendente anche quella concernente l’obiettivo “Produzione di statistiche sull’incidentalità nei trasporti stradali, anche con riferimento alla tipologia di strada”, a cura dell’Ufficio di Statistica (DGSIS) del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Infografica sugli incidenti stradali in Italia nel 2018. Obiettivo Operativo:Produzione di statistiche sull’incidentalità nei trasporti stradali, anche con riferimento alla tipologia di stradaRapporto 2018. Ogni giorno, durante l’anno, si sono verificati in media 473 incidenti stradali con lesioni a persone, sono morte 9 persone e ne sono rimaste ferite 666. Agosto è il mese più pericoloso per il numero di incidenti gravi in tutti gli ambiti stradali (2,7 morti ogni 100 incidenti). 0. In diminuzione anche le contravvenzioni per eccesso di velocità, (2.513.936; -11,6%). ISTAT Nel 2019 sono stati 172.183 gli incidenti stradali con lesioni a persone in Italia, in lieve calo rispetto al 2018 (-0,2%), con 3.173 vittime (morti entro 30 giorni dall’evento) e 241.384 feriti (-0,6%). e normativa Obiettivi”). Avvertenza: Per consultare i documenti contenuti all'interno di file in formato compresso (.zip), questi devono essere scompattati sul proprio pc prima di essere visualizzati. Per gli uomini si rilevano picchi in tre fasce d’età: 40-44 (200 morti), 20-24 (197), 55-59 (194). 20 Novembre 2019 INCIDENTI STRADALI NEL LAZIO Anno 2018 Nel 2018 si sono verificati nel Lazio 18.613 incidenti stradali che hanno causato la morte di 338 persone e il ferimento di altre 25.526. Con ordinanza n. 9146/2018 la Corte di Cassazione ha affermato che nell’ipotesi di strada resa pericolosa per la sussistenza di. Le fasce d’età più a rischio risultano i giovani tra 15 e 24 anni (413 morti: 12,4% del totale; 70,2 decessi per un milione di residenti) e gli anziani tra 70 e 74 anni (222 morti: 6,7% del totale; 78,4 decessi per un milione di residenti). Statistiche incidenti stradali ACI-Istat 2018, Punture di insetti e morsi di animali: come intervenire, ACI-ISTAT: incidenti stradali, primi nove mesi 2020 effetto lockdown sulle strade, ACI-ISTAT: calano incidenti, morti e feriti sulle strade. Periodo di riferimento: Anno 2019 | Data di pubblicazione: 02 novembre 2020. Incidenti stradali in Piemonte e Valle d’Aosta Nel 2019 si registrano 10.646 incidenti stradali con lesioni a persone in Piemonte (-1,7% sul 2018) e 313 in Valle d’Aosta (+17,2%). Istat: incidenti stradali in calo nel 2017, ma aumentano i morti Cronaca. INCIDENTI 87 Tassomedio(standardizzatoper10.000)dimortalitàperinci-dentestradaleperregione.Anni2013-2015 Tabella2-Tassoemedia(valoriper1.000)diincidentalitàstradale,incidenti(valoriassoluti)stradaliemorti (valoriassoluti)perincidentestradaleperregione-Anni2013-2015 Il numero dei morti torna a diminuire rispetto al 2017 (-53 unità, pari a -1,6%) dopo l’aumento registrato lo —. ... STATISTICHE ISTAT SUGLI INCIDENTI STRADALI IN ITALIA (2019) 0. Aumentano i morti sulle autostrade, diminuiscono in città e sulle strade extraurbane. Italia 2018: diminuiscono morti (3.325 contro i 3.378 del 2017: -1,6%), incidenti (172.344 rispetto ai 174.933 dell’anno precedente: -1,5%) e feriti (242.621, erano 246.750 nel 2017: -1,7%). Divisione 3 - Ufficio di Statistica, Obiettivo Strategico: Miglioramento della sicurezza nelle costruzioni, nelle infrastrutture e nei cantieri Incidenti S. BRUZZONE, N. MIGNOLLI Una componente molto importante per la Sanità Pubblica, soprattutto in termini di conseguenze sulle per-sone, invalidità permanenti, responsabilità e costi sociali, è rappresentata dagli incidenti stradali, sul lavoro e domestici, tutti causa di considerevoli quote di mortalità e di morbosità.